Borgo San Martino

cap 15032

indirizzo: piazza vittorio emanuele, 1

telefono: +39 0142 428003

indirizzo di posta elettronica: [email protected]

popolazione: 1390

altitudine: mt. 107

tipologia: pianura

Storia

Borgo San Martino nasce il 20 novembre 1278 per concessione del Marchese Guglielmo VII di Monferrato presso la grangia San Martino, nella forma di Occimiano a pianta rettangolare con fossato e fortificazioni. La comunità franca da ogni vassallo, fedele agli Aleramo prima, ai Paleologi poi. Nel 1399 è concesso al capitano di ventura casalese Facino Cane quale ricompensa delle sua azioni militari contro Alessandria. Con la pace di Cateau Cambresis (1559) vengono distrutte le fortificazioni, al cui posto gli Ardizzone, nuovi signori del Borgo, costruiranno una splendida villa con parco. Nel 1750, la villa passa agli Scarampi e, nel 1870, è acquistata da Don Bosco per aprirvi il collegio salesiano S. Carlo, prestigioso istituto scolastico fino al 1999.
Cosa vedere

ARTE

La Chiesa parrocchiale (sec. XV), dedicata ai Santi martiri orientali Quirico e Giulitta, patroni del Paese. In stile romano-gotico, ha subito ampliamenti, restauri, ifacimenti, i maggiori a fine Ottocento. All’interno, deliziosi gli angeli che ornano la balconata lignea dell’organo; appena restaurato il coro dietro l’altare. La Torre campanaria del ‘700. Due archi settecenteschi, emblema del Paese, sembrano porte d’accesso da sud e da nord. Le stanze di Villa Scarampi, ex collegio S. Carlo; notevoli il salone delle feste, ora auditorium, la sala verde, la ricca biblioteca, la cappella con stucchi di scuola juvarriana, la stanzetta di Don Bosco.

Cosa gustare

Sul territorio di Borgo San Martino prosperano varie cascine, circondate da risaie; particolarmente interessante è il Cascinone (strada Casale-Valenza). Oltre al buon riso cucinato in mille modi diversi, ottimi sono i salumi e gli agnolotti di Emmegi, gli ortaggi lavorati e confezionati nelle aziende locali (Zerbinati, Rota, Pasino, Fava, Spalla), i dolci e il pane della panetteria-pasticceria Moretto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.