Cartosio

Cartosio

MACROZONA DI ACQUI TERME

cap 15015

indirizzo: v.le papa giovanni XXIII, 8 

telefono: +39 0144 40126

fax.: + 39 0144 40189

indirizzo di posta elettronica: comune.ca[email protected]

sito internet: www.comune.cartosio.al.it

popolazione: 788

altitudine: min. mt. 230 – max mt. 510

tipologia: collina

Storia

Cartosio, un paese di mezza collina dominato da un torrione quadrangolare di probabile origine medioevale. Appare poco probabile che a Cartosio si debba localizzare la mitica Caristum. Tuttavia ha un qualche fondamento l’ipotesi di un villaggio o di una palizzata-fortezza posta su un’ansa strategica della strada di collegamento tra Sassello (terra di origine degli Stazielli) e Acqui. Sicuramente il paese si formò in epoca altomedioevale.

Cosa vedere

Torre Medioevale. Più che di una torre, si tratta di una casa-torre, struttura particolarmente evoluta, caratterizzata militarmente dalla base scarpata antimina e dall’altissimo ingresso dotato di ponte levatoio. Borgo antico. L’attuale abitato di Cartosio si ritiene possa essere sorto intorno all’anno mille. Gli abitanti vi si trasferirono, forse perchè più adatto alla difesa, dopo un primo insediamento nella regione Tornati.

Cosa gustare

·Robiola o Formaggetta: formaggio fresco prodotto con latte caprino, vaccino o misto crudo. ·Vini – Dolcetto di Acqui ·Funghi: il fungo porcino è celebrato in sagre e mostre mercato che animano l’autunno dei paesi. ·Tartufi: le terre calanchive della Valle Bormida celano i migliori tartufi, sia bianchi che neri, che animano un fiorente commercio sul mercato di Alba e presso i ristoranti piemontesi e liguri ·Miele